cartapesta

Delusa Mi ritraggo Nel cieco guscio Di solitudine, Pioggia Di lacrime stanche Attorno tutto Inesorabile Crolla, Tessere Del domino Del destino Forse per rinascere Dal fumo di polvere? Forse per apprendere Nuovi schemi di gioco? Forse per forgiare Armature di diamante?...

nel tutto

Infinite ragnatele Tessono trame D’unione Tra palpiti di Quarzo e opale Cuori diversi Rintoccano all’unisono, Un’unica linea scarlatta A scioglierli Assieme Poche lucciole di coscienza Che ammiccano Nel buio immenso Del disordine…. Stille di...